Daje un po’!
Periphery Organizing

Capofila di progetto: CCO Crisi come opportunità
Insieme a 9 partner: Associazione Community Organizing OnlusAssociazione Spazio x RomaInterazione UrbaneCalcioSociale, Scuola Pop Tor San LorenzoEutropianCooperativa Ulis
Finanziato da: Fondazione con i bambini

Il progetto Daje un pò – Periphery Organizing nasce dalla voglia di Cco di realizzare un progetto innovativo nelle periferie di Roma (la nostra città) e da una riflessione nata dal lavoro nelle scuole delle periferie di molte regioni italiane dove abbiamo portato negli ultimi 5 anni i nostri laboratori di educazione alla legalità.

Quello che abbiamo visto è che i ragazzi spesso esprimevano la volontà di andarsene dalle periferie perché niente sarebbe mai cambiato ed era inutile attivarsi per cambiare le cose. I giovani e le comunità educanti, attraverso la partecipazione, possono contribuire allo sviluppo ed al miglioramento dei loro contesti di riferimento ed, in questo modo, combattere i fenomeni di povertà educativa. E’ quindi fondamentale che i giovani imparino a far sentire la propria voce ed a partecipare alla vita del proprio contesto di riferimento. Tuttavia molti giovani non partecipano in modo costruttivo perché non sanno come fare o non ne capiscono il senso.

Il progetto ha come obiettivo quello di formare una comunità educante che sostenga i giovani nel partecipare alla vita pubblica e nel contribuire allo sviluppo socio-economico dei loro contesti di riferimento (Tor San Lorenzo, Tor Bella Monaca e Corviale).

Per rendere i giovani protagonisti del contrasto alla povertà educativa e quindi insegnargli a chiedere quello di cui hanno bisogno c’è bisogno di una comunità educante che sappia accogliere, comprendere e sostenere le loro istanze.

Proprio per questo le attività del progetto riguardano le seguenti aree:

  • Educare la comunità educante alla partecipazione;
  • Educare i giovani a sviluppare le proprie idee (anche imprenditoriali) ed alla partecipazione;
  • Recupero partecipato di spazi scolastici e comunitari;
  • Organizzazione di eventi culturali pensati e realizzati dai ragazzi;
  • Creare policies innovative per lo sviluppo delle periferie, con focus all’inclusione dei giovani.

La metodologia utilizzata per sensibilizzare e formare la comunità educante sarà quella del Community Organizing: un insieme di pratiche dai risultati concreti e di notevole impatto per la formazione di leader locali e la creazione di coalizioni civiche per la rigenerazione urbana, lo sviluppo territoriale e l’inclusione sociale. Le scuole sono uno dei terreni su cui il Community Organizing ha ottenuto i maggiori successi. Si cercherà inoltre di coinvolgere i ragazzi e le comunità educanti grazie alla metodologia del Calciosociale, dove i campi di calcio diventano palestre di vita al fine di favorire la cura delle relazioni e la crescita personale.


Daje un pò
Periphery Organizing

Tor San Lorenzo, Tor Bella Monaca e Corviale di Roma.

Luoghi di progetto:

  • Tor San Lorenzo insieme a Scuola Popolare Tor San Lorenzo
    Per maggiori informazioni scrivi a:
    scuolapopolare.tsl@gmail.com
    oppure a Giovanni per Tor San Lorenzo / Ardea
    giovanni.gaigher@communityorganizing.it
  • Corviale insieme a Calciosociale
    Per maggiori informazioni scrivi a progetti@calciosociale.it oppure a Maria Sara per Corviale mariasara.cetraro@communityorganizing.it
  • Tor Bella Monaca insieme a Tor più Bella
    Per maggiori informazioni scrivi a torpiubella@gmail.com oppure a Danilo per Tor San Lorenzo / Ardea danilo.proietti@communityorganizing.it

Segui le nostre attività, partecipa anche tu!

  • Educare i giovani a sviluppare le proprie idee (anche imprenditoriali!)
  • Community Organizing: un insieme di pratiche dai risultati concreti e di notevole impatto per la formazione di leader locali e la creazione di coalizioni civiche per la rigenerazione urbana, lo sviluppo territoriale e l’inclusione sociale.
  • Recuperare in modo partecipato spazi scolastici e comunitari
  • Organizzazione di eventi culturali da parte dei giovani ed ideazione di azioni di Guerrilla Communication
  • Organizzazione di tornei di Calciosociale: i campi di calcio diventano palestre di vita al fine di favorire la cura delle relazioni e la crescita personale.
  • Creare policies innovative per lo sviluppo delle periferie, con focus all’inclusione dei giovani

 

Photo Gallery

Notizie correlate

LibertDAD + giochi – DAD

Il percorso biennale del progetto Daje un pò – Periphery Organizing riprende dopo la pausa estiva con un evento organizzato dai ragazzi di una dell...

Presentazione del progetto formativo Daje un PO’ – Periphery Organizing

Il 23 Marzo su Zoom abbiamo incontrato due classi del Liceo Amaldi nel quartiere Tor Bella Monaca, per la presentazione del progetto formativo prev...

Periphery Organizing

Il 23 Marzo su Zoom abbiamo incontrato due classi del Liceo Amaldi nel quartiere Tor Bella Monaca, per la presentazione del progetto formativo prev...