Presidio Culturale Permanente negli Istituti Penali per Minorenni

Il Presidio Culturale Permanente negli IPM è un progetto che nasce nel 2013 nell’Istituto Penale per Minorenni di Airola (BN) da un’idea del rapper  Luca Caiazzo, in arte Lucariello, che oggi coordina il progetto in Campania.
Il progetto prevede la presenza di due incontri a settimana, per 12 mesi l’anno, con formatori e artisti qualificati che guidano i minori detenuti nella scrittura e registrazione di musica rap, nella messa in scena di spettacoli teatrali e nella scrittura di sceneggiature di cortometraggi d’autore con la direzione di Maurizio Braucci.

All’interno dell’IPM di Airola negli anni è stata allestita una sala di registrazione ed è stato attrezzato il teatro del ‘700, teatrino di corte, così da permettere ai ragazzi di lavorare con qualità e strumentazione adatta. Nel 2019 abbiamo promosso la nascita dell’Associazione di associazioni “Teatro e Giustizia Minorile” insieme a realtà a noi simili che lavorano negli IPM di tutto il territorio nazionale. Nel 2020 abbiamo siglato un Protocollo con il Ministero della giustizia – Dipartimento per la giustizia minorile e di Comunità, teso alla promozione di attività artistiche, espressive e teatrali volte a favorire il reinserimento sociale dei minori e giovani adulti sottoposti a provvedimenti penali dall’Autorità Giudiziaria Minorile.

Nel 2021 il progetto diventa un Progetto Nazionale

Dal 2021 il progetto è diventato nazionale. Oltre al lavoro avviato da più di 10 anni all’IPM di Airola con il rapper Luca Caiazzo in arte Lucariello, a partire da quest’anno il progetto si è arricchito di una dimensione nazionale che ci permette di collaborare con nuovi artisti e indagare diversi territori. In collaborazione con il rapper e autore Francesco Kento Carlo, abbiamo avviato laboratori di musica rap nell’IPM Paternostro di Catanzaro e nell’IPM Casal del Marmo di Roma. I laboratori vengono svolti in maniera continuativa e costante durante tutto l’anno e hanno l’obiettivo di fornire ai minori ristretti competenze tecniche e relazionali al fine di utilizzare la scrittura e la musica rap come strumento per raccontare storie, emozioni, vissuti e desideri: dare loro la parola e portarla a chi è fuori. Il gruppo viene guidato nella scrittura in “barre” di un tema scelto da loro e registrato con strumentazione tecnica professionale.

Nel 2023 il progetto è attivo in 6 realtà su territorio italiano

La squadra dei formatori

I formatori sono diversi per ogni area geografica, scelti per la formazione ed esperienza pregressa e per una valorizzazione delle risorse per ogni specifico territorio. I rapper Luca Caiazzo e Kento sono tutor di progetto e coordinano le diverse squadre, favorendo scambi e aiutando il gruppo a lavorare al meglio con i ragazzi in IPM.

IPM Airola e Centro Diurno Polifunzionale di S. Maria Capua Vetere (CE)

IPM Casal del Marmo di Roma

IPM Paternostro di Catanzaro

IPM di Acireale e Cooperativa Sociale “Prospettiva” di Catania


La musica Rap

In questi anni il laboratorio rap e di scrittura musicale tenuto dai rapper Lucariello e Kento ha portato alla scrittura da parte dei ragazzi ristretti di diverse canzoni e il lavoro è in continuo fermento ed ampliamento:

  • Puortame la Fora | I ragazzi dell’IPM di Airola ∫ Lucariello e Raiz ⇒ VIDEO QUI
  • Perdere e Prendere |I ragazzi dell’ IPM di Catanzaro ∫ Feat. Kento ⇒ VIDEO QUI
  • Guagliune Sfurtunate | I ragazzi dell’IPM di Airola ∫ Feat. Lucariello ⇒ VIDEO QUI
  • La mia Strada | I ragazzi dell’ IPM di Catanzaro ∫ Feat. Kento ⇒ VIDEO QUI

Serie Web “Barre Aperte”

Otto puntate dedicate al racconto della produzione culturale all’interno dell’IPM Beccaria di Milano e dell’IPM di Airola (BN) attraverso un viaggio che il rapper, autore e formatore Francesco Kento Carlo compie incontran- do colleghi e realtà associative.
Il progetto è realizzato grazia alla collaborazione tra CCO – Crisi Come Opportunità e Ass. Puntozero di Milano.

Guarda la web serie  in esclusiva su Repubblica TV

Nel 2023 la serie web Barre Aperte vince il premio Besto of the Web dell’Hip Hop Cinefest.


Festival “Portami Là Fuori”

La prima edizione di “Portami là Fuori – Festival di arte, musica e teatro nell’IPM e nella città di Airola” si è tenuta a giugno 2021, un evento che ha coinvolto la rete di associazioni del territorio, l’IPM e le istituzioni locali e che ha permesso di far entrare il pubblico e la cittadinanza all’interno dell’Istituto per conoscere le attività artistiche dei ragazzi ristretti e a portare “fuori” i ragazzi dell’Istituto per far sì che partecipassero come pubblico e come protagonisti ad eventi artistici, musicali e cinematografici nel chiostro della città di Airola.La seconda edizione del Festival si è tenuta il 10 e 11 giugno 2022, tra la città di Napoli e Airola in provincia di Benevento.

 

Per portare fuori le storie, le esperienze, la musica e gli spettacoli nati all’interno dell’Istituto di Penale per Minorenni di Airola.

>>Leggi di più QUI


Teatro nell’IPM

DISADIRARE. Un’altra Iliade – 2023

La compagnia teatrale mista, composta dai ragazzi detenuti e dalle studentesse dell’I.I.S A.M. De’ Liguori di Sant’Agata De’ Goti, nata a febbraio 2022, torna a calcare il palcoscenico all’interno dell’edizione 2023 del Campania Teatro Festival, il 16 giugno alle ore 20:00 Teatro Trianon, con una prima assoluta intitolata DISADIRARE. Un’altra Iliade,  regia di Adriana Follieri.

“Disadirare: un’altra Iliade” rappresenta un’esperienza trasversale ed unica, capace di unire arte, creatività e trasformazione. Attraverso un intenso laboratorio teatrale all’interno dell’Istituto Penale per i Minorenni di Airola (BN), i giovani attori detenuti hanno lavorato insieme alle studentesse dell’I.I.S. “A. M. De’ Liguori” di Sant’ Agata De’ Goti (BN), coinvolte all’interno dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO). Uno straordinario lavoro di gruppo, basato sull’alleanza tra operatori, educatori, ragazzi e ragazze dentro e fuori il carcere, per mettere in scena uno spettacolo in grado di superare le barriere facendosi potente portavoce di un messaggio di speranza e trasformazione. Un’opera che, ispirandosi all’epica greca dell’Iliade, mescola linguaggi poetici, musica e scenotecnica dinamica e dove i personaggi si muovono in un mondo che cambia forma, trasformando la guerra in un’opportunità per la pace conquistata attraverso la forza delle relazioni umane.

Con i giovani attori dell’ISTITUTO PENALE PER MINORENNI DI AIROLA e le studentesse dell’I.I.S.A.M. DE’ LIGUORI
DI SANT’AGATA DE’ GOTI e con GIANLUIGI SIGNORIELLO e PAOLA MARIA CACACE
In collaborazione con MANOVALANZA
Drammaturgia ADRIANA FOLLIERI In collaborazione con FABRIZIO NARDI
Regia ADRIANA FOLLIERI
Musiche originali LUCA CAIAZZO, in arte LUCARIELLO
Disegno luci DAVIDE SCOGNAMIGLIO
Scene PINO BEATO
Collaborazione artistica MARIACHIARA DAMIANO, FEDERICA DI GIANNI, LELLO GENOVESE, FABRIZIO NARDI, VINCENZO MUSTO in arte OYOSHE
Produzione CCO – CRISI COME OPPORTUNITÀ
Consulenza ai costumi GIUSI GIUSTINO
Aiuto regia MARIACHIARA DAMIANO, FEDERICA DI GIANNI, CARLA PASTORE, GIULIO PASTORE
Figurazioni speciali PINO BEATO, LELLO GENOVESE, FABRIZIO NARDI
Si ringrazia il TEATRO DI SAN CARLO per i costumi e l’attrezzatura

Amleto principe di Airola – 2022

Il testo, tratto dall’ ”Amleto di Poggioreale” di Maurizio Braucci è stato rivisitato tra tradizione e contemporaneità, risultato del laboratorio di teatro permanente di Crisi Come Opportunità, coordinato da Luca Caiazzo, Pino Beato, Lello Genovese, Fabrizio Nardi, con la collaborazione artistica, per il 2022, di Alessandra Asuni.

La compagnia teatrale mista, composta dai ragazzi detenuti e da quattro studentesse dell’I.I.S A.M. De’ Liguori di Sant’Agata De’ Goti, è nata da un progetto di formazione, coordinato da Crisi Come Opportunità, incominciato a febbraio 2022.
Lo spettacolo è stato portato sul palcoscenico del Campania Teatro Festival, edizione 2022.

Aspettando il tempo che passa

All’interno del progetto Palcoscenico della legalità, nel 2015 viene avviato il laboratorio di drammaturgia teatrale con Emanuela Giordano e laboratori di mestieri teatrali (tecnico luci, scenografo, fonico), il cui frutto è stato la scrittura dello spettacolo teatrale “Aspettando il Tempo che Passa“, allestito e scritto insieme ai ragazzi detenuti.

Nel 2016 lo spettacolo è stato messo in scena in collaborazione con il Nest-Napoli Est Teatro di San Giovanni a Teduccio aperto il Napoli Teatro Festival.

Nel 2017, oltre alle attività nel’IPM di Airola, le attività di drammaturgia e mestieri tetrali sono state svolte anche presso l’IPM Malaspina di Palermo dove i giovani detenuti hanno scritto e allestito lo spettacolo Fiesta per la regia di Giuseppe Massa.

Spettacoli e Cortometraggi

  • 2015 Aspettando il Tempo che Passa (Teatro)
  • 2020 Ragazzi da Paura (Cortometraggio)
  • 2020 e 2022 Amleto principe di Airola (Teatro)
  • 2021 Dura Lex (Cortometraggio)

Valutazione del metodo e dell’impatto

Nel 2021 è stato avviato un processo di valutazione del metodo e degli impatti dele attività di CCO – Crisi Come Opportunità negli IPM di Roma, Catanzaro e Airola grazie alla collaborazione scientifica di Ulis – Impresa Sociale Soc Coop, Università degli studi di Milano Bicocca

Notizie correlate

“GOCCE DI INNOCENZA”, al premio SELE D’ORO percorsi per andare oltre il carcere

Settembre inizia con un doppio appuntamento per CCO e Presidio Culturale Permanente nel IPM e lo facciamo all’interno della XXXIX edizione de...

DISADIRARE. Un’altra Iliade

AL CAMPANIA TEATRO FESTIVAL IN SCENA I GIOVANI DETENUTI DELL’IPM DI AIROLA (BN) CON L’OPERA SCRITTA E DIRETTA DA ADRIANA FOLLIERI: “DISADIRAR...

Barre Aperte vince il premio Best Of The Web dell’Hip Hop Cinefest

E’ successo, ci speravamo ma nessuna certezza. Ed invece il 14 maggio ’23 in tarda serata è arrivata la notizia. La serie web Barre Ape...

Presidio Culturale Permanente negli Istituti Penali per Minorenni – tutti gli aggiornamenti

Nel 2022 sono 80 le persone detenute nelle carceri e Istituti Penali per Minorenni del nostro Paese che hanno deciso di togliersi la vita. Un suici...

Il cortometraggio “Dura Lex” in anteprima al Napoli Film Festival

Nel 2021, dal laboratorio di scrittura e scenografia tenuto da Fabrizio Nardi nell’IPM di Airola (BN), nell’ambito del progetto Presidi...

I Ragazzi dell’IPM di Airola al Festival Pizza Village di Napoli

Ieri sera a Napoli è successo qualcosa di grande!   Due dei ragazzi dell’IPM di Airola (BN) si sono potuti esibire sul palcoscenico del ...

Il nostro Festival Portami là Fuori si è concluso

Ch’aggià fa? Ch’aggià fa?  Vendetta aggià cercà? Abbiamo incominciato questa seconda edizione del festival Portami là Fuori con l’ “Amleto principe...

Festival Portami Là Fuori – parte la Seconda Edizione

Ci siamo! Parte domani la seconda edizione del Festival Portami là Fuori con due date tra Napoli e Airola, in provincia di Benevento. Si comincia i...

Portami Là Fuori

Si è conclusa da poco la Prima Edizione di Portami là fuori il Festival di arte, cinema, musica e teatro che ha animato per due giorni 10 e 11 lugl...

RAGAZZI DA PAURA, backstage

Girato nel carcere minorile di Nisida, a Napoli, Ragazzi da Paura è il cortometraggio frutto di un laboratorio di sceneggiatura tenuto da Maurizio ...

“Amleto Principe di Airola” al Festival Portami Là Fuori

L’essere o non essere dei ragazzi dell’IPM di Airola

Portami là Fuori | Il Festival

Una due giorni di ospiti importanti – Margherita Vicario, Maurizio Braucci, Lucariello, Kento, Ciccio Merolla ed Erasmo Petringa, i ragazzi della c...

Portami là fuori

“Noi facciamo con loro Arte, per agire sull’animo, sulla coscienza che muove tutte le scelte future. Non abbiamo la pretesa di salvarli ma solo di ...

Formazione dell’IPM

Sono state individuate quattro aree di specializzazione professionale per la formazione di mestieri legati al mondo dello spettacolo:Scrittura e in...

I ragazzi dell’IPM di Ariola con RAIZ e Lucariello

“Puortame là fore” è il titolo del rap scritto dai ragazzi dell’Istituto penale per i minorenni di Airola (Benevento) e on line con un videoc...